venerdì 6 maggio 2011

MA LA MINORANZA CONSIGLIARE "BORGO TICINO DOMANI" CHE FINE HA FATTO?


I componenti della lista "Borgo Ticino Domani", Briacca Raffaele, Bojeri Mario, Celesia Roberto e Tessari Daniele, eletti quali consiglieri di minoranza nelle passate elezioni amministrative del 2006, in questi 5 anni hanno portato a termine il compito, per il quale erano stati eletti, cercando di contrastare l'arroganza di Orlando e il suo modo, "tutto personale" di amministrare.

In questi 5 anni, la minoranza ha dato battaglia all'amministrazione Orlando, rendendo pubbliche e denunciando tutte quelle operazioni, tra cui sprechi di denaro pubblico, sprechi del nostro territorio e di quelli che, a parer loro, erano evidenti favoritismi. L'unico modo che ha avuto Orlando affinchè sia i suoi consiglieri sia la popolazione non sentisse la voce della minoranza e le sue denunce, è stato quello di spostare ad orari inaccettabili il Consiglio Comunale. Peccato che tale manovra non abbia dato i frutti sperati, in quanto la minoranza, pur non partecipando ai consigli comunali, è sempre riuscita a contestare gli errori dell'attività amministrativa di Orlando.

La domanda che nasce spontanea è: "Ma, allora, perchè non si sono ricandidati?". Per rispondere a questa domanda, abbiamo deciso di intervistarli ed ecco le loro risposte.

Il capogruppo Dott. Ing. Briacca Raffaele dichiara: "La motivazione per la mia scelta di non presentarmi a queste elezioni è molto banale. Alle ultime elezioni del 2006, il nostro gruppo ha avuto solo il 20% dei voti, quindi, i miei concittadini non mi hanno ritenuto degno di guidare il paese. Non posso che prendere atto della volontà popolare, pur avendo dimostrato in questi 5 anni di aver fatto il mio dovere sia in consiglio comunale sia al di fuori."

Il consigliere Dott. Celesia Roberto, invece, dichiara:"Dopo 10 anni di denunce per palesi violazioni di legge, ho riscontrato che la mia battaglia sembra quella di Don Chiscotte contro i mulini a vento. Di tutto mi sarei aspettato, ma non di non aver avuto riscontro nel bene o nel male alle mie segnalazioni da parte della Procura della Repubblica e della Magistratura Italiana. Il mio non è un disinteresse verso il paese, in quanto lotterò ancora come cittadino e non più come consigliere. La mia rinuncia alla partecipazione politica è una denuncia all'assenza di risposte da parte degli Organi di controllo degli Enti Italiani."

Il consigliere Dott. Bojeri Mario dichiara:"Candidarsi ora per chi e per che cosa? La mia famiglia, come già avevo scritto nelle lettere che avete pubblicato a suo tempo, è stata oggetto di attacchi personali e professionali per aver avuto il coraggio di dire "NO" al sindaco Orlando e alle sue discutibili scelte amministrative. Non abbiamo avuto nessuna paura di "mettere la nostra faccia e la nostra firma" per denunciare come in questo comune si sia creata la legge del più furbo. Posso rispondere semplicemente citando una frase di Giorgio Bocca: "Essere onesti in questo paese è come essere uno straniero".

E la nostra intervista finisce qui.

Il consigliere Tessari, invece, si è candidato nella lista "Il Campanile" con candidato sindaco "TABARELLI Patrizia". Per quanto riguarda, il consigliere di minoranza della terza lista delle elezione del 2006, Bufano Maurizio, ci dispiace riscontrare che lo stesso è stato come una meteora passata del quale nessuno ha più notizie.


1 commento:

  1. utente anonimo7 maggio 2011 00:59

    I cittadini di Borgoticino si sono accorti di questa minoranza? Mah!
    Forse erano a fare opposizione in qualche altro paese dei dintorni dove era piu agevole intervenire ai consigli comunali.
    Ma pensavano di amministrare il comune solo nei week-end?

     

    RispondiElimina

Rubriche

Il Cittadino Informa

Ci Piace e Non Ci Piace