giovedì 9 ottobre 2008

FESTALPARCO 2008

Festalparco 2008: Energia fatta in casa

Il tema della XIII edizione della Festalparco, organizzata dai Parchi del Lago Maggiore tra Arona, Mercurago e Borgo Ticino, è la sostenibilità domestica, il tema prosegue l'impegno intrapreso dal 2007 di creare sensibilità sui temi ambientali (riscaldamento globale) e del risparmio energetico.


simbolopaeaIn questa occasione l'Ente Parchi offre a tutti, gratuitamente, la possibilità di visitare la Casa Ecologica dell'Associazione PAEA, abitata e animata dal 9 al 12 ottobre in Piazza del Popolo, ad Arona. Vi saranno esposte le tecnologie che permettono di sfruttare le energie rinnovabili in casa e le buone pratiche per diminuire la propria impronta ecologica. Nelle giornate di giovedì e venerdì le scuole saranno le protagoniste delle viste rimanendo la casa aperta a tutti.


impronta_ecologicaSabato 11 ottobre sarà inaugurato, alle 14.30, il nuovo IMPIANTO FOTOVOLTAICO presso Centro Visite di Via Gattico 6 a Mercurago a seguire, nel pomeriggio, visite guidate gratuite (di cui una notturna, solo su prenotazione), laboratori e giochi per i bambini.

Domenica 12, oltre alla mostra, vi saranno gli stand di vari enti ed aziende impegnati nella promozione del risparmio energetico e dell'ecologia domestica. Negli stand vi saranno piccoli giochi da provare per divertirsi con la sostenibilità ambientale e ve ne sarà uno in particolare dove barattare i propri oggetti, il pubblico è invitato a portare qualcosa da scambiare.

Da sabato 18 ottobre, preso la biblioteca di Borgo Ticino, saranno esposti modellini e tavole dei progetti redatti dagli studenti del Politecnico di Milano per il futuro Centro Visite di Borgo Ticino. Il pubblico potrà votare il progetto preferito che verrà premiato il 31 ottobre.

L'Amministrazione dell'Ente Parchi Lago Maggiore ringrazia per i contributi avuti: il comune di Arona; il comune di Borgo Ticino la Provincia di Novara; Acque SpA; il Centro del Sole di Verbania;

Il programma dettagliato della Festalparco, con gli orari delle passeggiate, giochi, mostre e presentazioni organizzati dall'Ente Parchi, è disponibile nel sito www.parchilagomaggiore.it o può essere richiesto agli uffici dell'Ente, telefonando allo 0322-240.239 o scrivendo a info@parchilagomaggiore.it.

Il presidente
Sergio Vallini


Ringraziamo la sig.ra Francesca D. per averci inviato questa comunicazione.

4 commenti:

  1. buonasera!
    inerente al post su Festalparco, aggiungo che oggi ho pubblicato a questo indirizzo

    http://www.flickr.com/photos/parchilagomaggiore

    le foto dell'apertura dell'evento.
    spero ci si veda ad Arona e buona visione

    alberto

    RispondiElimina
  2. Sono Francesca D. e sono una blogger (adoro i blog!) sono contenta di avervi conosciuto!

    Ci risentiamo fra poco per la mostra a Borgo Ticino.

    Ciao!

    RispondiElimina
  3. utente anonimo12 ottobre 2008 09:01

    Ho letto con piacere di questa manifestazione. ma mi chiedo perchè a Borgo Ticino l'amministrazione non ha informato la popolazione in merito alla votazione del progetto degli studenti del politecnico di Milano? Ormai siamo al 12 ottobre e non c'è nessun invito affinchè la popolazione possa partecipare attivamente a questa votazione. In questi giorni, ad Oleggio hanno allestito in piazza, sotto i portici, un percorso con tutti i progetti relativi alla nuova piazza invitando la gente a scegliere il loro progetto preferito. é possibile che qui non si sappia mai nulla? Fanno mostre e mostre di pittori e altro e quando c'è da votare qualcosa che più ci tocca (collettivamente parlando) non si sa nulla. DEVE ESSERE UN BLOG o piccoli manifesti i giro per il paese ad informare la gente? Ma dov'è l'amministrazione?

    RispondiElimina
  4. utente anonimo15 ottobre 2008 09:11

    Avevo lasciato un commento sul blog culturalborgo.splinder.com, ma visto che anche voi vi interessate alla realtà, non solo culturale, di Borgo Ticino vi allego il mio precedente commento per farvi conoscere questa bella amministrazione.

    "Il primo progetto di costituzione del parco del Bosco Solivo è nato già tra il 1999 e il 2000. L'intento era quello di salvaguardare una grossa parte del territorio boschivo di Borgo Ticino (soprattutto buona parte del Bosco Solivo), ma si volevano inglobare anche alcuni comuni limitrofi come Agrate Conturbia (infatti la strada delle lepri è in parte sul territorio di Borgo Ticino in parte su quello di Agrate Conturbia). La prima bozza di questo progetto venne ostacolata da molte persone (tra cui attuali amministratori comunali, dai gruppi di cacciatori, dai raccoglitori di funghi e castagne e da alcuni proprietari dei boschi). Infatti, questa proposta venne accantonata per un pò di tempo e dopo alcune modifiche nel maggio 2006 la Regione Piemonte (ormai l'iter era partito) istituì la "Riserva naturale del Bosco Solivo" (questo è il suo nome) da annettere all'Ente Parchi del Lago Maggiore. Di tale istituzione però se ne venne a conoscenza solo dopo qualche mese. Forse perchè a maggio 2006 dovevano esserci le elezioni comunali?

    Tutto ciò è veramente deprimente!

    L'istituzione di una riserva naturale dovrebbe essere uno stimolo alla crescita di un paese. Invece, in questi anni le uniche domande che ho sentito girare, sono state: "ma allora non potrò più costruire nel mio terreno perchè è vicino al parco?", "dove posso andare a cacciare o raccogliere funghi?"........
    Ancora oggi pochi conosco la nostra riserva naturale e sono in grado di capire quello che potrebbe dare a questa comunità.

    Tanto si doveva affinchè tutti conoscano la verità.
    Tanto si doveva ai giovani che hanno vinto il premio FAI.
    Tanto si doveva all'ipocrisia dell'attuale amministrazione, che ha fatto di tutto per ostacolare questo progetto e ancora oggi non fa nulla per potenziare e valorizzare questa riserva naturale.
    L'interesse di questa amministrazione è solo l'edilizia, forse perchè così è più facile avere appoggi?

    RispondiElimina

Rubriche

Il Cittadino Informa

Ci Piace e Non Ci Piace