lunedì 19 aprile 2010

CENSURA O NON CENSURA

Potremmo gridare alla censura fascista, ma faremmo uno sbaglio. Forse si tratta di censura, ma l'origine politica (se c'è) è un'altra.
Per vari giorni abbiamo tenuto sottocontrollo gli articoli della rassegna stampa del comune di Borgo Ticino, o meglio, il servizio fornito dal comune sulla sua pagina web. Nulla da dire sul servizio, che, anzi, pensiamo che abbia la sua utilità.
L'unica cosa che ci lascia molto, ma molto perplessi è che dal 29 marzo 2010 vengono elencati solo alcuni articoli e non tutti quelli che hanno come oggetto il comune di Borgo Ticino.
Nella rassegna stampa dovrebbero essere elencati, per poi consentirne la lettura, tutti gli articoli sul nostro comune: peccato che, da quasi 3 settimane, sembra che sia in atto una sorta di "censura". Infatti, sono stati "eliminati" alcuni articoli in cui il consigliere Celesia attaccava il Sindaco Orlando. Di questi articoli si è persa ogni traccia, mentre rimangono in auge tutti quelli de "Il Sempione" e di altri giornali, settimanali.
Ma come è possibile? Volete dire che il servizio rassegna stampa ha per sbaglio perso gli articoli del Celesia o meglio gli articoli che "danno contro" all'amministrazione attuale visto che gli unici elencati sono quelli in cui sembra che a Borgo Ticino vada tutto e tutto bene..........................................................
Speriamo di esserci sbagliati, chiederemo al nostro collega blog culturalborgo.splinder.com che cosa ne pensa.

11 commenti:

  1. utente anonimo19 aprile 2010 17:45

    Perchè il sig. Celesia ( & c.),  se vuole farsi della pubblicità, non va casa per casa dei cittadini a distribuire i suoi articoli?E come mai non compaiono su questo blog questi famosi articoli?

    RispondiElimina
  2. utente anonimo20 aprile 2010 03:26

    #1 Perche la censura e   contrlollata dal Sempione  si vede  senza commenti di pedofila dei sacerdoti nel mondo .,    La  sinistrae il sindaco  di Borgoticiono controllano   le publicazioni di Piemonte press. Mi ricordano Di Joseph McCarthy's   si e sindaco di BORGOTICINO con il nome di    Giovanni Orlando

    RispondiElimina
  3. utente anonimo22 aprile 2010 01:10

    Tutti ci ricordiamo di McCarthy, come non ricordare? Andavamo a scuola insieme e giocavamo a pallone tutto il pomeriggio nel campetto dietro al cinema lux.La madre gridando il suo nome  veniva a riprenderlo per le orecchie, per riportarlo a casa a fare i compiti.Sappiamo che questo signore aveva contatti stretti con i sacerdoti e la chiesa di borgoticino (anche i suoi avi).Questo straniero scrive senza conoscere minimamente i fatti.  Qualcuno scrive e il pappagallo ripete.Un giorno forse ci spiegherà quale torto ha subito e perchè si accanisce contro il sindaco di Borgoticino.Ma forse noi gia sappiamo il motivo, vero?

    RispondiElimina
  4. utente anonimo25 aprile 2010 22:14

    Joseeeeeeph!!!!!     Joseeeeeeph!!!!!    Joseeeeeeph!!!!!  Vegn a caaaaaaaaaaa'!!!!!

    RispondiElimina
  5. utente anonimo28 aprile 2010 03:04

      Ich  habe mit Joseph sprachen heute morgen  Il ma dit quel   a Borgo il douvrez learn un autra  idioma      Le trop difficil par tuch.    ca piasa puse la lingua dal Borg ma a poca gent che la parla

    RispondiElimina
  6. utente anonimo10 maggio 2010 11:18

    "Il mio nome ......., vuoi? L'avrai: ma non frodarmi .....................NESSUNO è il nome; me la madre e il padre chiaman NESSUNO, e tutti gli altri amici".

    RispondiElimina
  7. utente anonimo2 giugno 2010 03:03

    Dorme bien avec la pelouche e puo giocare con le bambole  giorno e notte.

    RispondiElimina
  8. utente anonimo2 giugno 2010 20:33

    « Elementary, my dear Watson! »« Quando hai eliminato l'impossibile, qualsiasi cosa resti, per quanto improbabile, deve essere la verità. »

     

    RispondiElimina
  9. utente anonimo6 giugno 2010 23:09

    Giusto! Nel libro non è stata detta.Questa frase compare solo in uno dei tanti film del detective.

    RispondiElimina
  10. utente anonimo15 marzo 2011 13:54

    e si cori borgoticinesi la denuncia e' giusta.
    Unconto e' che il comune decida di pubblicare tutte le notizie, un conto e' che qualcuno decida se pubblicarle o no , un conto e' se qualche cretino cambia argomento e parla di qualcuno NATO IN BORGOTICINO.
    Caro immigrato forse non te lo hanno riferito bene ma sua madre non chiamava lui sul campetto del cinema lux ma il fratello...............
    Sei troppo in malafede a spacciare ricordi come tuoi.
    Tu allora vivevi ancora a lamezia e borgoticino ere sole un ricordo.
    Io non so chi tu sei ,ma spero che tu non ti offenda se qualcuno ti dice che anche TU sei stato un regalo della MAFIA a cui noi borgoticinesi avremmo senzaltro fatto a meno.
    Se vuoi sparare cazzate fai pure ma almeno parla dell'argomento del blog e non sparare cazzate..............

    RispondiElimina

Rubriche

Il Cittadino Informa

Ci Piace e Non Ci Piace