lunedì 29 settembre 2008

CONSIGLIO COMUNALE 25/09/08

Seduta del giorno 25 settembre 2008 ore 21.00


punto 1. APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE;



punto 2. APPROVAZIONE PEC VIA FRATELLI ROSSELLI;


punto 3. AUTORIZZAZIONE PER ACQUISIZIONE GRATUITA AL PATRIMONIO COMUNALE DI AREE BOSCATE;


punto 4. APPROVAZIONE CONVENZIONE CON DIFENSORE CIVICO;


punto 5. CONVENZIONE SEGRETERIA-PRESA D'ATTO RECESSO UNILATERALE COMUNE DI AMENO E APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON I COMUNI DI POGNO E SORISO;


punto 6. APPROVAZIONE RICOGNIZIONE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI E EQUILIBRIO DEL BILANCIO AI SENSI ART.193 D.LSVO 267/08.


5 commenti:

  1. Sono Roberto Celesia come sapete consiliere comunale.
    Ho letto il vostro blog e siccome lo trovo abbastanza affine alle mie idee Ho deciso di scrivervi soprattutto per spiegarvi che cosa sta succedendo in Borgo Ticino visto dalla minoranza.
    Vi ringrazio se pubblicherete i miei commenti e spero di dialogare su varie tematiche che i cittadini vorranno oropormi.
    Un saluto a tutti
    Roberto Celesia

    RispondiElimina
  2. Riguardo al punto 4 tutti daccordo cul nominativo del difensore civico

    Sul punto 5 siamo contrari in quanto gia' precedentemente e con un altro segretario la maggioranza e la minoranza avevano ritenuto che al comune di Borgo Ticino necessita unaa presenza superiore al 50% del tempo a disposizione oer un seretario comunale. Inoltre al segretario comunale è stato dato l'incarico di direttore generale del comune per cui le ore di presenza a nostro giudizio sono insufficienti. Volendo il dott. Mirotta, per il quale peraltro nutriamo stima e fiducia, poteva chiedere lo scavalco o del comune di pogno o del comune di soriso e nessuno avrebbe avuto nulla da dubitare. Per queste motivazioni ho espresso voto contrario.
    Roberto Celesia

    RispondiElimina
  3. PROPRIO A RIGUARDO DEI PUNTI 4 E 5 ho scritto al difensore civico

    OGGETTO:Diritto di Accesso agli atti amministrativi da parte dei consiglieri comunali di Borgo Ticino.

    Egr. Rag. Concone
    Io sottoscritto Celesia Roberto sono un consiliere comunale di minoranza del comune di Borgo Ticino.
    Oggi 29/09/2008 sono andeto sul sito internet del comune di Borgo Ticino per leggere le delibere di giunta comunale degli ultimi mesi.
    Ho notato che mancavano le delibere :
    93 e 94 non so di che data
    95 e 96 del 24/6
    97 e 98 del 3/7
    99 del 10/7
    105 106 107 109 del 31/7
    Mi sono recato all'ufficio di segreteria del comune e mi è stato detto che tutte tranne la 93-94-105-107-109 erano state date all'incaricato della pubblicazione mentre per le altre non mi poteva dire nulla non essendo ancora state pubblicate.
    Ad una mia richiesta sulla esecutivita' delle delibere mi è stato risposto che tutte le delibere di giunta sono immediatamente esecutive.
    Ad una mia richiesta della visione degli atti mi si è risposto con un diniego perchè le stesse non sono ancora state pubblicate.
    CHIEDO:
    1) E' possibile che un consiliere comunale non possa sapere nemmeno l'argomento e prendere visione di delibere già rese esecutive in una data antacedente tre mesi cioè prima del 24/06/2008?
    2) Non potrebbero essere stati lasciati volontariamente spazi vuoti nella numerazione delle delibere per inserimenti successivi ?
    3)Vi è un tempo tecnico entro il quale un segretario comunale deve far pubblicare delibere immediatamente esecutive ?

    Ringraziandola per l'interessamento che vorrà mostrarmi , sempre a disposizione per eventuali chiarimenti , porgo i più cordiali saluti.


    Come vedete l'arroganza verso le minoranze continua e semore di più vige il detto "meno si sa meglio è".
    E' possibile inoltre che un segretari al quale è stata concessa una diminuzione di orario lavorativo non trova il tempo per scrivere e pubblicare delibere vecchie di almeno 2 mesi?

    Roberto Celesia

    RispondiElimina
  4. Caro consigliere Celesia Roberto, ho letto con attenzione il suo commento e la lettera che in allegato ha inviato al difensore civico. Da una ricerca fatta, devo confermarLe che le sue perplessità in merito alla negazione od ostruzionismo da parte dell'amministrazione comunale di Borgo Ticino nel diritto di accesso agli atti sono fondate. Infatti, se Lei visita il sito della prefettura di novara (http://www.prefettura.it/novara/index.php?f=Spages&id_sito=1144&nodo=41188&nodo_padre=&tt=ok) nella pagina degli ENTI LOCALI e clicca per visionare il documento ACCESSO AGLI ATTI, vedrà che in tale documento viene ribadito che " il diritto di accesso del consigliere dell’ente locale è quella del controllo politico amministrativo sull’ente nell’interesse della collettività e, dunque, ha una natura speciale rispetto al generale diritto di accesso, così come sottolineato dalla prevalente giurisprudenza"....."Il diritto di accesso dei consiglieri comunali e provinciali viene, pertanto, a configurarsi come funzionale allo svolgimento dei compiti propri del consigliere che, conseguentemente, non è neppure tenuto a motivare la richiesta, né l’ente ha titolo per sindacare il rapporto tra la richiesta di accesso e l’esercizio del mandato." L'unica obiezione da parte dell'amministrazione può essere: "A tal riguardo non possono essere accettate “richieste generiche e indiscriminate” ...”palesemente inutili ai fini dell’espletamento del mandato” e che comportino “costi elevati e ingiustificati per l’ente”....CdS sez V n. 6293 del 13 novembre 2002). Parallelamente “ .. i documenti oggetto del diritto devono essere concretamente individuati dal richiedente, oppure essere individuabili..” (CdS Sez. V n. 504 del 14 dicembre 1992) e, dunque, “... il diritto di accesso ai documenti amministrativi non può concretizzarsi nell’obbligo per la pubblica amministrazione di svolgere attività di ricerca, di indagine, o di ricostruzione storica ed analitica dei procedimenti..." In ogni caso tali obiezioni non possono negarLe la visione immediata o la conoscenza immediata della documentazione richiesta, di cui può avere copia nello stesso momento o in tempo successivo (se l'ufficio è molto occupato).
    Pertanto, la invito a farsi sentire contro questa politica arrogante e dannosa di negazione degli atti.
    BTVERO

    RispondiElimina
  5. utente anonimo6 ottobre 2008 14:06

    Gentile redazione.
    mi scuso innanzitutto per avere scritto in questo spazio, certamente improprio, ma non capisco molto di computer .
    Anni fa qualcuno si introdusse nel m pollaio di casa mia ed ammazzò i miei animali pensando di mandarmi un avvertimento mafioso . Successivamente qualcuno pensò bene di avvelenarmi il cane facendo suo il detto "oggi il cane domani il padrone"
    Sabato notte qualche bastardo ha pensato bene di ammazzare un gatto nero e di buttarmelo in giardino.
    Ora io mi chiedo:
    Ma il bastardo che continua ad ammazzare gli animali pensando di spaventarmi confondendomi ora con "il gatto nero" non si vergogna?
    Non si rende conto di non avere due palle ma due nocioline che nemmeno gli scoiattoli riuscirebbero a mangiare?
    So benissimo che quel deficiente leggerà questa mia lettera per cui sappia che sono stato eletto per controllare quello che di male succede in Borgo Ticino e questo continuerò a fare anche senza l'intervento degli organi di competenza che sino ad oggi sono stati molto latitanti.
    Stia tranquillo che non mi spavento certo delle sue intimidazioni ed una cosa mi sembra certa:
    IO ROBERTO CELESIA NON HO MAI AVUTO PAURA DI MESSAGGI INTIMIDATORI. SE QUALCUNO DEVE DIRE QUALCHE COSA SI FACCIA AVANTI A VISO SCOPERTO SENZA NASCONDERSI DIETRO L'OMICIDIO DI ANIMALI SENZALTRO MENO BESTIE DI LUI.

    Roberto Celesia

    RispondiElimina

Rubriche

Il Cittadino Informa

Ci Piace e Non Ci Piace